...garrisca al vento il labaro viola
sui campi della sfida e del valore...
una speranza viva ci consola abbiamo undici atleti ed un solo cuore...
Ohhh Fiorentina di ogni squadra ti vogliam regina...

Primo piano

Fiorentina - Torino 1°Giornata Campionato 2020/2021

Le Pagelle di Lecce - Fiorentina

TERRACCIANO – Prima conclusione di Babacar che finisce larga, sulla seconda è attento e respinge il tiro di Barak. Nella ripresa raramente deve intervenire seppure su Shakov possa far poco, 6 MILENKOVIC – Pochi problemi per come il Lecce si fa vedere dalle sue parti in una prima frazione tutto sommato tranquilla. Senza Pezzella eredita a dovere il ruolo di leader difensivo, 6,5 PEZZELLA – Complice l'ottimo avvio dei suoi non corre grandi rischi in un primo tempo in cui la Fiorentina domina. Tira il fiato all'intervallo, 6,5 Dal 1'st CECCHERINI - Difesa diligente se si esclude l'occasione del gol della bandiera del Lecce, 6 CACERES – Comincia con qualche errore evitabile ma anche con una girata di testa che impegna Gabriel. Conferma una certa leggerezza mentale regalando un pallone che Farìas spara sulla traversa poi torna in carreggiata, 6 CHIESA – Sblocca il match con il tempismo dell'inserimento e la precisione nel piazzare il pallone sotto la traversa. Torna difficile da contenere sulla corsia destra e da lì sfodera il lancio che manda in rete Cutrone per il tre a zero. Nel secondo tempo si fa notare persino in difesa a dar mano davanti a Terracciano poi però è costretto a uscire mostrando qualche problema fisico. Stasera è nella sua versione migliore, 8 Dal 20'st VENUTI - Ordinaria amministrazione nell'ultima mezz'ora anche se è un po' sorpreso nell'azione del gol di Shakov che nasce dalla sua parte, 6 GHEZZAL – Sceglie il momento giusto dell'inserimento e si procura il rigore dopo una ventina di minuti, poi si fa ammonire per un'entrata su Petriccione. Pennella con precisione e astuzia la punizione del raddoppio a 10' dall'intervallo e si ripete mandando in porta Lirola in apertura di ripresa. Ispiratissimo, 7,5 PULGAR – Primo errore dal dischetto dopo una sfilza di centri, quando la Fiorentina è già avanti uno a zero, poi però c'è più precisione del solito negli appoggi, 6 DUNCAN – Si fa vedere con buona regolarità e per poco non offre un bel pallone a Cutrone alla mezz'ora. Più tardi si fa parecchio campo palla al piede poi obbliga Donati al giallo al limite. Non perde dinamismo nel secondo tempo. Dirompente, 6,5 Dal 29'st CASTROVILLI - Il tempo di scaldarsi e siamo già a fine gara, 6 LIROLA – Torna a sinistra, come gli era già capitato di recente e nel primo tempo ci mette anche qualche recupero importante. Nei primi minuti del secondo tempo sfiora il gol dopo il lancio di Ghezzal. Positivo, 6 RIBERY – Come se niente fosse è ancora titolare ed è ancora decisivo nell'ottimo avvio dei viola. Non a caso avvia l'azione del vantaggio di Chiesa sfruttando il pallone perso dal Lecce e manda Ghezzal a prendersi il rigore. Di lì a poco altra gran palla per Cutrone. Ogni volta che tocca palla è l'attrazione principale della serata, 7 Dal 37'st AGUDELO - S.v. CUTRONE – Finalmente una prima mezz'ora di buon livello, per movimenti e inserimenti e anche per l'assist sul primo gol di Chiesa. Poco dopo non arriva su un bell'invito di Ribery ma si fa perdonare realizzando il tre a zero sul lancio di Chiesa. Mobile, 7 Dal 20'st VLAHOVIC - Punizione pregevole dalla lunga distanza che finisce larga non di molto, 6 IACHINI – Le sorprese restano all'ordine del giorno ma a giudicare dall'avvio stavolta non sbaglia un colpo anche se Pulgar non sfrutta l'occasione del rigore sull'uno a zero. Chiesa riportato sulla fascia è una scelta che paga (gol e assist per Cutrone) al pari del caos organizzato sulla punizione di Ghezzal che sa tanto di schema. Risparmia fatiche a Pezzella a inizio ripresa inserendo Ceccherini poi richiama Chiesa e Cutrone per metter dentro Venuti e Vlahovic e Duncan per Castrovilli. Da Lecce la squadra torna con un vantaggio in classifica ancora più rassicurante e novanta minuti in cui ha funzionato tutto. Pur contro un avversario che ha fatto poco è un altro passo, decisivo, verso l'obiettivo salvezza, 6,5   Fonte Firenzeviola

Leggi l'articolo.

Le Pagelle di Fiorentina - Verona

DRAGOWSKI 6 Incolpevole sul gol.MILENKOVIC 5,5 Meno sicuro e deciso del solito. Soffre spesso.PEZZELLA 6 Prova a sfruttare la sua abilità di testa su qualche angolo, senza fortuna. Dietro è il più lucido dei tre centrali.IGOR 5,5 Insicuro e approssimativo con la palla al piede.LIROLA 5,5 Combina poco. Tra le maggiori delusioni della stagione.PULGAR 4 Imbarazzante. Sbaglia quasi tutto.CASTROVILLI 6 Primo tempo male, poi cresce nel secondo tempo, mostrando qualche giocata degna di lui.DALBERT 6 È poca roba, ma almeno qualche bel cross questa volta lo abbiamo visto.SOTTIL 5 Titolare dopo tanto tempo. Ho paura che ne passerà altrettanto.KOUAME 5,5 Gioca 90 minuti, un po' a sorpresa. Non combina granché, ma non ha nemmeno tante colpe.RIBERY 6 Ancora una volta titolare. Meno pericoloso di altre volte, ma resta l'unico fuoriclasse in rosa.CHIESA 6 Entra nella ripresa, ma non combina niente fino ai minuti finali. Poi si accende con un paio di accelerazioni e l'assist a Cutrone.CUTRONE 7 Non trova grandi spazi, ma ci mette il cuore. Poi sbuca dal nulla e porta un punto preziossimo alla Fiorentina.VLAHOVIC 5 Non si vede mai.IACHINI 5 Umiliato sul piano del gioco da Juric. Coraggioso nei cambi, ma la squadra è sempre in difficoltà.

Leggi l'articolo.

Le pagelle di Fiorentina - Cagliari

DRAGOWSKI 7 Decisivo quando viene chiamato in causa.MILENKOVIC 6 Se la cava senza affanni particolari.CECCHERINI 6 Ogni tanto prova a buttarsi dentro e a cercare la porta, ma va meglio quando deve difendere.CACERES 6,5 Il più in palla dei difensori. Buon rientro.VENUTI 5,5 Meno propositivo rispetto a Parma. Combina poco.BADELJ 6 Gioca un'ora al suo ritmo. Cioè camminando. Almeno sbaglia poco.DUNCAN 7 Peccato per il palo. Gioca bene sia in fase di recupero palla che quando parte palla al piede. Purtroppo il giallo preso gli costerà il Verona.LIROLA 6 Non gioca male, ma a sinistra è sempre costretto a rientrare sul destro per crossare, perdendo un tempo di gioco.CHIESA 4,5 Rischia subito il rosso. Poi non ne azzecca una. Sempre più involuto.VLAHOVIC 4,5 Lento e goffo, sembra aver perso smalto. Mai in partita.RIBERY 6,5 Predica nel deserto. Compagni così scarsi li aveva a Marsiglia quando giocava ai giardini.GHEZZAL 6 Niente di speciale, ma almeno prova a far qualcosa. Stoico quando rientra in campo.PULGAR 5,5 No rigore, no party.DALBERT 5,5 Poca roba. Pochissima.KOUAME 6 Esordio in viola. Sfiora subito il gol con un gran colpo di testa. Benvenuto.CUTRONE 6 Guizzo finale con il quale va vicino a sorprendere Cragno.IACHINI 5,5 Ha tanti giocatori a disposizione per poter ruotare la squadra. Il problema è che quasi tutti sono scarsi. In linea con lui.

Leggi l'articolo.

Le pagelle di Parma - Fiorentina

TERRACCIANO 6,5 Poco impegnato fino ai minuti finali, dove se la cava bene.MILENKOVIC 6 Bene nel primo tempo, più in affanno nel secondo. Ma alla fine rischia poco.PEZZELLA 6,5 Mezzo punto in meno per l'ingenuità sul rigore, peraltro discutibile. Sicuro per tutto l'arco della partita.IGOR 6 Dalla sua parte sono pericolosi. In più ha anche Dalbert che non lo aiuta molto. Con qualche affanno, esce indenne.VENUTI 7 Sorpresa positiva della serata. Gioca alto e bene. Colpisce una traversa clamorosa, simile a quella di Ghezzal a Roma. Si procura il rigore. Esce, probabilmente, per il giallo sul groppone.PULGAR 6,5 Non entusiasma, come sempre. Ma calcia magnificamente i due rigori che valgono tre punti.DUNCAN 6,5 La sua fisicità aiuta molto la squadra. Conferma le buone cose fatte vedere nello spezzone contro il Sassuolo.BENASSI 5,5 Si vede solo quando esce.DALBERT 5,5 Né carne né pesce. Aiuta poco Igor e non si fa mai vedere davanti.RIBERY 6,5 Primo tempo a tutto campo. Non ce n'è per nessuno. Costringe sempre al fallo gli avversari. Poi cala, come sempre, fino a farsi male. La domanda da fare a Iachini dovrebbe essere. Ma perché, ogni tanto, non farlo partire dalla panchina? Nel secondo tempo, fresco e con gli avversari meno lucidi, potrebbe essere devastante.CUTRONE 5 Per un'ora si vede pochissimo. Poi sbaglia un gol fatto. Male.CASTROVILLI 6 Ha tanta voglia di fare, dopo la brutta partita con il Sassuolo. Meno pulito e preciso del solito, comunque in ripresa.LIROLA 6 A differenza di Venuti, fa esclusivamente il terzino. Senza infamia e senza lode.CHIESA 6,5 Entra con la voglia di fare e si mette al servizio della squadra. Benino.CECCHERINI SVSOTTIL SV Vivace, ma sbaglia tre contropiedi.IACHINI 6,5 La formazione di partenza lascia tanti dubbi, ma alla fine ha ragione lui. Non commette errori nei cambi, anche perché alcuni sono forzati. Ma la gestione di Ribery lascia perplessi.

Leggi l'articolo.
Leggi tutte le news